option
Mi Daypo

psicologia dello sviluppo parziale 3

COMENTARIOS ESTADÍSTICAS RÉCORDS
REALIZAR TEST
Título del test:
psicologia dello sviluppo parziale 3

Descripción:
psicologia dello sviluppo parziale 3

Autor:
Uliana
(Otros tests del mismo autor)

Fecha de Creación:
02/07/2022

Categoría:
Otros

Número preguntas: 50
Comparte el test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Comparte el test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Últimos Comentarios
No hay ningún comentario sobre este test.
Temario:
La metamemoria è caratterizza dall'insieme dalle conoscenze che il soggetto possiede su Se stesso, sulle caratteristiche del compito e sui metodi valutativi Se stesso, sulle caratteristiche del compito e sulle strategie da utilizzare Sulle caratteristiche del compito, sulle procedure e sulle strategie da utilizzare Sulle caratteristiche del compito, sulle procedure e sui metodi valutativi.
Quali caratteristiche dell'interazione adulto-bambino utilizzate in famiglia secondo la ricerca non sono collegate alle competenze cognitive del bambino? Status sociale del padre Incoraggiamento a delegare Traduzione del compito in termini intellegibili e interessanti da parte della madre Delega progressiva della responsabilità di esecuzione.
Secondo Borkowski e Muthukrishna non basta conoscere molte strategie, bisogna saperle utilizzare in modo flessibile e coerente con: Caratteristiche attribuzionali - caratteristiche del compito - condizioni ambientali Caratteristiche personali - caratteristiche metacognitive - condizioni ambientali Caratteristiche attribuzionali - caratteristiche metacognitive - condizioni ambientali Caratteristiche personali - caratteristiche del compito - condizioni ambientali.
Quale tra le seguenti non è una definizione di metacognizione La metacognizione rappresenta la consapevolezza circa tutto ciò che già si sa su un determinato argomento La metacognizione è l'insieme dei meccanismi di regolazione e controllo del funzionamento cognitivo La metacognizione rappresenta la conoscenza del funzionamento cognitivo proprio e altrui La metacognizione rappresenta la conoscenza che un individuo ha del proprio funzionamento cognitivo e dei processi di controllo che mette in atto nell'esecuzione di un compito.
Secondo Brown, la metacognizione è: La consapevolezza delle proprie motivazioni ed emozioni L'insieme delle strategie che l'individuo mette in atto per risolvere il compito La consapevolezza del valore della valutazione cognitiva nella regolazione emozionale L'insieme dei meccanismi di regolazione e controllo del funzionamento cognitivo.
Gli studi di studi di DeCasper e Spence (1986) L'esistenza di una memoria già durante la fase prenatale L'esistenza della memoria di lavoro L'esistenza di una memoria già nei lattanti L'esistenza della memoria procedurale.
La ricerca classica di Rovee-Collier (1988) con bambini di 2-3 mesi cosa ha dimostrato? La presenza di una memoria a breve termine già a 2-3 mesi La presenza di una memoria di lavoro già a 2-3 mesi La scomparsa del magazzino sensoriale intorno ai 2-3 mesi La presenza di una memoria a lungo termine già a 2-3 mesi .
Per memoria implicita si intende: Una memoria consapevole di fatti ed esperienze basata su operazioni automatizzate Una memoria consapevole di fatti ed esperienze basata su operazioni complesse Una memoria inconsapevole di fatti ed esperienze basata su operazioni automatizzate Una memoria inconsapevole di fatti ed esperienze basata su operazioni complesse.
Quale tra le seguenti non è una modifica della memoria che avviene nei bambini con il progredire dell'età? Si riducono i tempi necessari al bambino per riattivare il ricordo Diviene sempre meno dipendente dal contesto I tempi di permanenza in memoria divengono più lunghi Si riduce lo span.
Secondo Atkinson e Shiffrin quale dei magazzini di memoria consente all'individuo di selezionare le informazioni da trattenere in memoria? Memoria a lungo termine Registro sensoriale Memoria di lavoro Memoria a breve termine.
La memoria dichiarativa Si riferisce alle informazioni di cui facciamo uso nell'attuare un compito, è un tipo di conoscenza tacita e non consapevole Si riferisce a specifici eventi ed esperienze di vita, contiene informazioni spazio-temporali che specificano dove e quando si è verificato l'evento ed è organizzata cronologicamente Si riferisce alla conoscenza esplicita di fatti, come la definizione di una parola o le circostanze in cui abbiamo conosciuto una persona Si riferisce a conoscenze astratte e generali, trascende le condizioni temporali e spaziali in cui la traccia si è formata ed è organizzata in modo tassonomico e associativo.
La memoria episodica: Si riferisce alle informazioni di cui facciamo uso nell'attuare un compito, è un tipo di conoscenza tacita e non consapevole Si riferisce alla conoscenza esplicita di fatti, come la definizione di una parola o le circostanze in cui abbiamo conosciuto una persona Si riferisce a conoscenze astratte e generali, trascende le condizioni temporali e spaziali in cui la traccia si è formata ed è organizzata in modo tassonomico e associativo Si riferisce a specifici eventi ed esperienze di vita, contiene informazioni spazio-temporali che specificano dove e quando si è verificato l'evento ed è organizzata cronologicamente.
Quale tra i seguenti magazzini non fa parte del modello di memoria di lavoro proposto da Baddley: Registro mnestico Buffer episodico Taccuino visuospaziale Ciclo fonologico.
Per l'approccio HIP all'apprendimento sono centrali i processi di Elaborazione dell'informazione e di memoria Attenzione selettiva e attenzione finalizzata Attenzione e memoria Condizionamento e memoria.
Per HIP l'elaborazione dell'informazione avviene attraverso quattro fasi Attenzione selettiva - immissione dati (input) - abbandono o conservazione - generazione di risposte (output) Immissione dati (input) - abbandono o conservazione - elaborazione - generazione di risposte (output) Attenzione selettiva - immissione dati (input) - elaborazione - generazione di risposte (output) Immissione dati (input) - abbandono o conservazione - valutazione - generazione di risposte (output).
Quale delle seguenti affermazioni sull'apprendimento è falsa? Comprende i cambiamenti dovuti alla crescita e alla maturazione Comprende cambiamenti dovuti all'esperienza, alla crescita e alla maturazione Comprende i cambiamenti dovuti all'esperienza Comprende quei cambiamenti che possono essere considerati relativamente stabili.
Quale cambiamento interessa la psicologia dell'educazione all'inizio del xx secolo? Ha iniziato ad occuparsi dell'apprendimento imitativo, dei comportamenti modellanti e della figura educativa Ha iniziato a dare importanza alle relazione tra apprendimento e memoria di lavoro Ha iniziato a studiare il condizionamento operante Ha iniziato ad occuparsi della relazioni tra apprendimento, processi per il suo conseguimento e contesti di istruzione.
Per HIP si intende: Human Inside Psyche Human Inside Processing Human Information Progression Human Information Processing.
A cosa fa riferimento l'apprendimento per i comportamentisti? Viene ricondotto a processi emotivi, cognitivi, mnestici ed attentivi Viene ricondotto ai processi mnestici e di recupero Viene ricondotto ai processi di apprendimento imitativo e modeling Viene ricondotto ai processi di condizionamento classico e condizionamento operante.
In un contesto scolastico assistiamo a un bambino che osserva ripetutamente una sua insegnante lodare con una certa frequenza un suo compagno di classe perché svolge molto bene i compiti a casa. Con il tempo il bambino sembra cercare di comportarsi allo stesso modo. Cosa è avvenuto? Effetto Rosenthal Condizionamento operante Apprendimento osservativo Metacognizione.
Per Bruner l'intelligenza è: La capacità di adattarsi al proprio ambiente Il potenziale di apprendimento La forma più elevata di adattamento biologico L'insieme di procedure e strategie per risolvere i problemi.
Il linguaggio per Bruner è: Una forma di comunicazione e in quanto tale precede la capacità di pensiero Una forma di rappresentazione del mondo e in quanto tale è parte integrante del pensiero Una forma di pensiero rivolto a se stessi, cioè egocentrico Una forma di immaginazione, tipica della rappresentazione iconica (che si sviluppa dopo la rappresentazione esecutiva).
Con il suo lavoro Bruner Ha messo in luce le componenti innate dell'attaccamento Ha evidenziato il ruolo della categorizzazione nello sviluppo cognitivo Ha identificato la zona di sviluppo prossimale Ha proposto che, nel processo di acquisizione del pensiero maturo, il bambino passi attraverso tre forme di rappresentazione: esecutiva, iconica e simbolica.
Secondo Bruner la sequenza dei sistemi di codifica delle informazioni che si sviluppa nel bambino è: Codifiche permesse dai sensi; codifiche permesse dalle azioni; codifiche iconiche Codifiche permesse dai sensi; codifiche permesse dalle azioni; codifiche simboliche Codifiche permesse dalle azioni; codifiche simboliche; codifiche iconiche Codifiche permesse dalle azioni; codifiche iconiche; codifiche simboliche.
Tra i costrutti formalizzati dall'approccio dell'elaborazione dell'informazione (HIP) rientra: L'analisi del compito L'apprendimento per modellaggio L'imprinting La piramide dei bisogni.
Chi dei seguenti autori è famoso per la teoria sulle "intelligenze multiple": Bruner Sternberg Gardner Fodor.
L'approccio dell'elaborazione dell'informazione (HIP) ritiene che lo sviluppo cognitivo Sia essenzialmente di tipo qualitativo (riorganizzazione della cognizione in funzione dell'età) Riguardi cambiamenti di tipo quantitativo e continuo nell'intelligenza Consista nell'acquisizione progressiva dell'utilizzo di forme culturali (informazioni) Si focalizzi intorno all'acquisizione progressiva delle abilità di teoria della mente.
Individua l'affermazione corretta riferita alla teoria triarchica dell'intelligenza di Sternberg: L'intelligenza riguarda diversi aspetti, tra cui la capacità di essere rigorosi e logici e la capacità di essere intuitivi e scaltri L'intelligenza è immutabile e non può essere incrementata L'intelligenza non è quella valutata dai test classici di intelligenza, ma quella che riguarda la capacità di vivere in maniera adattata nei diversi contesti sociali L'intelligenza può essere valutata attraverso prove standardizzate linguistiche e di performance, come la scala Stanford - Binet o la Wechsler Intellingence scale.
I principali contributi della teoria di Bandura riguardano i concetti di: Apprendimento imitativo ed autoefficacia Condizionamento classico e condizionamento operante Apprendimento imitativo ed efficienza Assimilazione e accomodamento.
Nella fase di rappresentazione esecutiva, secondo Bruner: La realtà è codificata attraverso segni convenzionali che consentono il ragionamento astratto La realtà è codificata attraverso forme di pensiero complesso che collegano gli schemi d'azione e le rappresentazioni percettive La realtà è codificata attraverso l'interiorizzazione dell'azione compiuta sull'oggetto reale La realtà è codificata attraverso le immagini visive, uditive, olfattive o tattili.
La scala di Binet - Simon consente di misurare Il tipo di attaccamento La percezione di profondità Il quoziente di intelligenza (QI) I riflessi del neonato.
Quale tra le seguenti affermazioni sulla rappresentazione esecutiva teorizzata da Bruner è falsa È caratterizzata da programmi motori in cui c'è rappresentazione dello scopo e degli atti da compiere per raggiungere lo scopo Permette di codificare la realtà attraverso l'azione È la forma di rappresentazione esclusiva nel primo anno di vita e viene abbandonata in età adulta È la prima forma di rappresentazione individuata.
Sternberg si è occupato a lungo di intelligenza e ha proposto una teoria dell'intelligenza che postula l'esistenza di più aspetti fondamentali del costrutto: Intelligenza fluida e intelligenza cristallizzata Intelligenza componenziale, intelligenza esperienziale e intelligenza contestuale Intelligenza linguistica, intelligenza musicale, intelligenza logico-matematica, intelligenza spaziale, intelligenza corporeo-cinestetica, intelligenza intrapersonale, intelligenza interpersonale e intelligenza naturalistica Intelligenza verbale e intelligenza di performance .
In che senso si può dire che Vygotskij aderisce al pensiero del razionalismo illuministico? Riconoscendo l'importanza dell'eterogeneità del funzionamento mentale: i passaggi precedenti dello sviluppo del pensiero non vengono abbandonati, ma sono conservati e ritornare ad essi significa regredire Riconoscendo l'importanza dell'astrazione: ai suoi livelli di sviluppo intellettivo più alto l'individuo diviene in grado di occuparsi di questioni filosofico-esistenziali Riconoscendo l'importanza dell'equilibrio del funzionamento mentale: le acquisizioni fatte dal bambino devono tendere a garantire l'equilibrio del sistema razionale Riconoscendo l'importanza dell'influenza sociale: nel passaggio dalla realtà intrapersonale a quella interpersonale l'individuo costruisce il suo sviluppo intellettuale.
Nel definire la direzione dello sviluppo possiamo affermare che Per Piaget lo sviluppo procede verso l'esteriorizzazione, mentre per Vygotskij procede verso l'interiorizzazione Per Piaget e Vygotskij lo sviluppo procede verso l'esteriorizzazione Per Piaget lo sviluppo procede verso l'interiorizzazione, mentre per Vygotskij procede verso l'esteriorizzazione Per Piaget e Vygotskij lo sviluppo procede verso l'interiorizzazione.
Nello studio dello sviluppo cognitivo uno dei maggiori contributi è stato dato da Bruner, uno studioso dello sviluppo recentemente scomparso. Il pensiero di questo autore si differenzia da quello di Piaget e di Vygotskij per l'accento posto su capacità infantili differenti. Nello specifico Bruner ritiene che La capacità di narrare e mentalizzare, che si sviluppa intorno agli 8 anni per acquisire un pensiero maturo il bambino debba necessariamente passare attraverso tre forme di rappresentazione: esecutiva, iconica e simbolica Alcune fasi che lo porteranno a codificare le informazioni provenienti dall'ambiente, similmente a un computer Uno stadio di sviluppo psicosessuale, caratterizzato da invidia per il genitore del proprio sesso e attrazione per il genitore del sesso opposto .
Secondo Bruner la sequenza dei sistemi di codifica delle informazioni che si sviluppa nel bambino è: Codifiche permesse dai sensi; codifiche permesse dalle azioni; codifiche simboliche Codifiche permesse dai sensi; codifiche permesse dalle azioni; codifiche iconiche Codifiche permesse dalle azioni; codifiche iconiche; codifiche simboliche Codifiche permesse dalle azioni; codifiche simboliche; codifiche iconiche.
Secondo Bruner, per arrivare ad acquisire un pensiero maturo, il bambino passa attraverso alcune forme di rappresentazione: Rappresentazione pre-cognitiva (ovvero una rappresentazione emotiva), sub-simbolica (basata su rappresentazioni per immagini) e simbolizzata (utilizzo del linguaggio) Rappresentazione egocentrica e rappresentazione sociale (il passaggio dall'una all'altra avviene grazie all'attività di interiorizzazione) Rappresentazione esecutiva (la realtà è codificata attraverso l'azione), iconica (si basa sull'immagine) e simbolica (utilizzo di sistemi simbolici come linguaggio, musica, numeri) Rappresentazione intenzionale (comprensione che le proprie azioni influenzano l'altro), preverbale (emozioni e intenzioni si integrano nella comprensione della realtà) e simbolica (simbolizzazione di pensieri ed emozioni attraverso le parole).
Secondo Bruner il superamento della rappresentazione di tipo iconico in favore di una rappresentazione di tipo simbolico è alla base della capacità: Tipiche di una visione della realtà che va al di là dell'informazione data e consente di formulare inferenze e aspettative Tipiche della ToM (teoria della mente) in cui l'inferenza gioca un ruolo fondamentale nel permettere al bambino di interpretare il mondo interno dell'altro Tipiche dell'età adulta di utilizzare e contestualizzare simboli e procedure (come la gestione della valuta monetaria, i cartelli stradali, le indicazioni di tossicità o pericolosità) indispensabili per poter intessere rapporti all'interno della cultura/società di appartenenza Tipiche delle stereotipizzazioni che avvengono a seguito dell'acquisizione da parte del bambino della capacità di categorizzazione e seriazione.
Quali sono per Bruner le tre forme di rappresentazione? Metaforica, evocativa, pratica Esecutiva, iconica, simbolica Linguistica, grafica, procedurale Narrativa, descrittiva, espressiva.
Quale delle seguenti non è una critica mossa alla teoria di Vygotskij? Non ha considerato l'influenza dei processi che sottostanno all'apprendimento (come le capacità percettive, attentive, mnemoniche..) Variano con l'età e influenzano l'interazione con gli altri Ha considerato maggiormente l'adulto e le influenze socio-culturale, piuttosto che il bambino e il suo apporto soggettivo allo sviluppo Non ha sviluppato una teoria realmente evolutiva Ha dato troppa importanza agli aspetti emotivi dello sviluppo.
Qual è la miglior definizione del concetto di tutoring efficace riferendosi al contributo di Rogoff Procedura grazie alla quale i bambini acquisiscono attraverso attività pratiche standardizzate i principi del sapere necessari per la loro corretta evoluzione Procedura grazie alla quale gli adulti aiutano i bambini ad acquisire varie conoscenze mediante la collaborazione in situazioni di problem-solving e in una vasta gamma di interazioni casuali e informali Procedura grazie alla quale, in un gruppo di pari, il più esperto fornisce indicazioni affinché il novizio possa adeguatamente partecipare in un contesto di apprendimento strutturato Procedura grazie alla quale l'adulto fornisce al bambino tutte le informazioni necessarie e sufficienti ad essere un membro attivo della sua comunità di apprendimento.
Quali tra le seguenti affermazioni non è riferibile alla teoria dello sviluppo cognitivo secondo Vygotskij La teoria analizza dello sviluppo umano a tre livelli: culturale, interpersonale, individuale I bambini non partono da zero nel costruire la conoscenza sul mondo ma attingono dalle competenze della propria cultura di riferimento attraverso artefatti culturali Le capacità superiori compaiono prima a livello intraindividuale poi vengono esternalizzate (dall'autoregolazione all'eteroregolazione) La teoria ha l'obiettivo di spiegare come le funzioni intellettuali superiori emergono dalle esperienze sociali .
Quale delle seguenti non è una fase di progressione attraverso la zona di sviluppo prossimale? La prestazione è controllata dal bambino La prestazione è pianificata La prestazione è controllata dall'adulto/esperto La prestazione è automatizzata.
Quale delle seguenti affermazioni relative al tutoring efficace non può essere considerata vera? Potenzia le capacità dell'apprendista di risolvere un problema. Garantisce il ruolo attivo dell'apprendista nella risoluzione del problema. Evita il trasferimento di responsabilità dal tutor all'apprendista. Crea un ponte tra conoscenze e abilità possedute dall'apprendista e le richieste del compito.
Secondo la Rogoff, quale dei seguenti è fattore del tutoring efficace? Alto potenziale di apprendimento Motivazione intrinseca Sensibilità del bambino Il legame di attaccamento.
Secondo la Rogoff, quale dei seguenti è fattore del tutoring efficace? Alto potenziale di apprendimento Capacità del bambino di sfruttare l'aiuto Motivazione intrinseca Sensibilità del bambino.
Secondo la Rogoff, quale dei seguenti è fattore del tutoring efficace? Alto potenziale di apprendimento Sensibilità dell'adulto Sensibilità del bambino Motivazione intrinseca.
Quale autore ha approfondito il concetto di tutoring efficace? Rogoff Vygotskij Bandura Piaget.
Quale delle seguenti affermazioni sulla zona di sviluppo prossimale secondo Vygotskij è falsa: Identifica la differenza tra ciò che il bambino sa fare da solo e ciò che sa fare insieme ad un altro Costituisce il concetto unificatore di tutta la sua teoria, anche se supportato da pochi dati empirici Definisce i limiti cognitivi entro cui l'insegnamento può considerarsi efficace Rappresenta una valutazione statica dell'intelligenza e consente di classificare il livello di intelligenza individuale.
Denunciar test Condiciones de uso
INICIO
CREAR TEST
COMENTARIOS
ESTADÍSTICAS
RÉCORDS
Otros tests del Autor